+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 4 1 2 3 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 34
Like Tree10Mi Piace

Discussione: protocollo fertilizzazione

  1. #1
    SUPER MODERATORE & MODERATORE DI SEZIONE AREA DISCUS E PREDATOR FISH
    Reg. il
    Nov 2017
    Località
    Friuli
    Età
    36
    Messaggi
    680

    Predefinito protocollo fertilizzazione



    Non ho trovato nessun post aperto in merito, e chiedo venia se sbaglio ad aprirlo. Ho visto che alcuni di voi hanno acquari con piante e devo dire che li preferisco poiche` donano una punta di naturalezza maggiore all'acquario, ma grazie a voi ho scoperto la bellezza di acquari spartani ed ho iniziato ad apprezzare pure questo genere. Tornando al mio quesito. Utilizzate dei protocolli di fertilizzazione oppure no...in passato usavo protocollo della seachem ma per le mie tasche era diventato troppo oneroso e avevo notato la maggior difficolta` di riproduzione all`epoca erano discus. Ultimamente sto usando prodotti della easy life e co2, e la riproduzione degli scalari era frequente. Purtroppo pero` nonostante l`esiguo numero di scalari 5 in 300 litri, cambio settimanale acqua, alimentazione mirata mi trovavo con nitrati e fosfati alle stelle. Ho ridotto cosi` la fertilizzazione riducendo alghe ma ora c'e` stentata crescita delle piante. Quindi chiedevo a voi siete a conoscenza di un protocollo fertilizzazione, spartano che possa fare al caso mio...

  2. #2
    SUB ADMIN & AMMINISTRATORE PAGINA INSTAGRAM
    Reg. il
    Apr 2011
    Località
    Firenze
    Età
    34
    Messaggi
    3,213

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Ciao io uso 2 prodotti dell easy life, easy carbon e e profito...penso che andrò ad inserire pure Easy-Life Root Sticks per le Lotus...Con questi 2 per ora le piante vanno bene anche se non hanno grosse pretese,ma se dovessi fare un Pratino dovrei adottare sicuramente altri metodi tra cui co2 e vari test per controllare che manca...Negli arredi spartani solitamente si mette le anubias che non hanno molte pretese..tutto sta a cosa vogliamo fare..
    NIB79 piace questa discussione.
    <img src=http://www.piranhaportal.net/forum/signaturepics/sigpic5542_2.gif border=0 alt= />
    violet fusion

  3. #3
    SUB ADMIN & AMMINISTRATORE PAGINA INSTAGRAM
    Reg. il
    Apr 2011
    Località
    Firenze
    Età
    34
    Messaggi
    3,213

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Es qui riporto protocollo della easy life e spiegazioni interessanti se abbiamo 5 minuti per leggere : Easy-Life Profito

    Il Profito è il prodotto di base del protocollo e va dosato regolarmente, adattando leggermente le dosi in base alla risposta delle piante.
    Contiene oligoelementi e ferro chelati, magnesio e potassio.
    Easy-Life Ferro

    Il Ferro, come suggerisce il nome, è un integratore di ferro chelato. Contiene anche una piccola percentuale di potassio.
    Va usato nei casi in cui viene rilevata una carenza di ferro, ad esempio quando le foglie ingialliscono (clorosi)
    Easy-Life Nitro

    Si tratta di un integratore di nitrati e potassio; è infatti una soluzione di nitrato di potassio.
    A differenza di altri protocolli, il Nitro non usa azoto ammoniacale o ureico, dunque l’apporto di nitrati è totalmente e immediatamente rilevabile dal test dei nitrati.
    Easy-Life Fosfo

    Il Fosfo è l’integratore di fosfati. Da usare in caso di crescita rallentata o blocco delle piante.
    Easy-Life Kalium

    Il Kalium, invece, integra il potassio. Da usare se quello già introdotto con Profito, Ferro o Nitro è insufficiente: foglie bianche o decolorate in cima alla pianta oppure buchi nelle foglie sono i sintomi di carenza di potassio
    Easy-Life Root Sticks

    I Root Sticks sono dei bastoncini di argilla, naturalmente ricca di ferro, arricchiti con oligoelementi, da interrare nel substrato.
    Sono particolarmente indicati per le piante che si nutrono per via radicale, quali Cryptocoryne, Echinodorus o Nymphaea lotus. Possono essere spezzettati.
    Easy-Life EasyCarbo

    L’EasyCarbo è un integratore di carbonio. Si tratta di una soluzione di glutaraldeide, un composto del carbonio che viene assorbito dalle piante, per sintetizzare gli zucccheri a loro necessari.
    Commento sul protocollo

    Si tratta di un protocollo abbastanza completo e flessibile, che dovrebbe coprire quasi tutte le esigenze.

    Può infatti andare tanto bene a chi ha un acquario con piante poco esigenti quanto a chi ha piante abbastanza difficili.
    Nel caso di piante particolarmente esigenti, quali le Ludwigia inclinata, alcune Rotala (R. macrandra, R. “colorata”…), il protocollo inizia a mostrare un po’ di debolezze, soprattutto per quanto riguarda l’apporto di oligoelementi.

    Per chi ha esigenze modeste, come scarsa presenza di piante, piante lente (epifite, ombrofile) l’uso del solo Profito può essere sufficiente.
    Se si nota che dosando il solo Profito le piante si bloccano o non crescono come dovrebbero, può essere necessario usare gli altri prodotti.
    Ad esempio, se si osserva una carenza di ferro si può dosare il Ferro; se si nota invece una carenza di fosfati o si misurano a zero (la carenza di fosfati è infida), si può ricorrere al Fosfo.

    Pianta in difficoltà
    Pianta in difficoltà, che ha bisogno di fertilizzazione con altri elementi.
    Statisticamente, la prima carenza che si dovrebbe osservare, usando il solo Profito, è quella di potassio, poiché il Profito ne contiene molto poco (dando per scontato l’uso di Ferro, Nitro e Kalium che contengono tutti altro potassio).

    Dal punto di vista tecnico, il protocollo è chelato; ciò consente di effettuare dosaggi settimanali o anche più diradati, secondo le esigenze delle piante.
    In alternativa è possibile ricorrere ad un dosaggio frazionato nel tempo, ad esempio giornaliero o bisettimanale. In tali casi, consiglio di sperimentare e trovare la cadenza e le dosi che danno migliori risultati nell’acquario.

    Per quanto riguarda i dosaggi, un errore comune è quello di somministrare tutti gli elementi, tutte le settimane, secondo le dosi indicate, violando la raccomandazione di osservare i segni delle piante. Così facendo, si immetteranno in acquario troppi concimi, con tutti i problemi del caso.

    È anche possibile sostituire gli integratori dei macroelementi – Nitro, Fosfo, Kalium – e del ferro (Ferro) con i singoli sali, ovvero: nitrato di potassio, fosfato di potassio e ferro chelato.
    Un buon compromesso possono essere le soluzioni per orto e giardino, già pre-diluite, ma più concentrate (ad esempio, gli integratori liquidi Cifo).

    Tale sostituzione può portare ad un discreto risparmio se l’acquario richiede notevoli quantità di macroelementi, come ad esempio un allestimento olandese.

    A proposito di risparmio: il protocollo è relativamente economico rispetto alla qualità. È infatti uno fra i più economici (se non, ad oggi, il più economico) protocollo a componenti separati.

    Per quanto riguarda l’EasyCarbo, ovvero l’integratore di carbonio, si potrebbero spendere fiumi di parole senza giungere a una conclusione. Da varie prove può essere di aiuto negli allestimenti senza erogazione artificiale di anidride carbonica; i risultati sono invece meno evidenti in caso di erogazione artificiale di CO2 già presente.
    È estremamente importante, in ogni caso, non eccedere mai con i dosaggi.
    NIB79 piace questa discussione.
    <img src=http://www.piranhaportal.net/forum/signaturepics/sigpic5542_2.gif border=0 alt= />
    violet fusion

  4. #4
    AMMINISTRATORE
    Reg. il
    Dec 2009
    Località
    grosseto
    Età
    39
    Messaggi
    1,891

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Concordo a pieno con Marco è stato più che esaustivo bravissimo Marco






  5. #5
    SUPER MODERATORE & MODERATORE DI SEZIONE AREA DISCUS E PREDATOR FISH
    Reg. il
    Nov 2017
    Località
    Friuli
    Età
    36
    Messaggi
    680

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Molto esaustivo non credevo esistesse un protocollo easy. Io uso Profito, i Root Sticks avendo solo echinodorus in vasca e co2. Gli altri elementi del protocollo non li ho mai presi in considerazione, se non il Ferro. Come Nitrati e Fosfati ne ho già di mio, quindi non credo andrò ad introdurli, semmai come scrivevi potrei appunto aggiungere Ferro e Potassio. Di solito utilizzo la dose scarsa consigliata e solo il quantitativo per il cambio d'acqua. In più c'è la Co2 attiva col fotoperiodo a timer.

  6. #6
    SUB ADMIN & AMMINISTRATORE PAGINA INSTAGRAM
    Reg. il
    Apr 2011
    Località
    Firenze
    Età
    34
    Messaggi
    3,213

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Ti ho messo questo protocollo dato che usi easy life..pure io lo uso e mi trovo molto bene,però non uso nitrati e fosfati...ferro volendo potrei aggiungerlo ma dovrei fare dei test per vedere e per essere sicuro
    <img src=http://www.piranhaportal.net/forum/signaturepics/sigpic5542_2.gif border=0 alt= />
    violet fusion

  7. #7
    AMMINISTRATORE
    Reg. il
    Jul 2016
    Località
    Livorno
    Età
    40
    Messaggi
    2,518

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Ottimo Marco, ho letto con molto interesse perchè anch'io utilizzo i prodotti della easy life... Punta di neve se continui ad avere quei valori alti, o inserisci una egeria che te li abbasserà nel giro di qualche giorno, oppure aiuti il filtro con dei batteri ogni tanto...
    ex. dichotomyctere nigroviridis * 4.

    ex. Serrasalmus Compressus.

    ex Erythrinus erythrinus - high red fin wolf fish sp. Perù

    betta splendens crowntail

    ex Kamfa

    ex Rio Tapajos

    ex zz Red Dragon

    ex Rio Guaporè

  8. #8
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Jun 2012
    Località
    Palazzolo Acreide (SR)
    Età
    24
    Messaggi
    2,508

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Benissimo Marco ! Io uso easy life da sempre e mi trovo da dio ! Le piante crescono che è un piacere ! Prima di usare il ferro meglio fare dei test perché in grandi quantità da fastidio ai pesci ! Io ad esempio ne ho poco e niente infatti devo comprarlo al più presto !


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  9. #9
    SUPER MODERATORE & MODERATORE DI SEZIONE AREA DISCUS E PREDATOR FISH
    Reg. il
    Nov 2017
    Località
    Friuli
    Età
    36
    Messaggi
    680

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    ogni tanto aiuto il filtro con batteri, ma proprio oggi ho messo delle piante galleggianti del genere pistia stratiotes, comunque il problema nitrati e fosfati c'è quando devo fare il cambio, non che abbia valori altri...ovviamente dopo una settimana iniziano ad innalzarsi. Comunque grazie per le dritte, come dicevo ignoravo l'esistenza del protocollo easy life. profito ad ogni cambio - root come indicato sulla confezione ogni tot - e aggiungerò ferro e potassio.

  10. #10
    AMMINISTRATORE
    Reg. il
    Jul 2016
    Località
    Livorno
    Età
    40
    Messaggi
    2,518

    Predefinito Re: protocollo fertilizzazione

    Seguo...
    Wolfars piace questa discussione.
    ex. dichotomyctere nigroviridis * 4.

    ex. Serrasalmus Compressus.

    ex Erythrinus erythrinus - high red fin wolf fish sp. Perù

    betta splendens crowntail

    ex Kamfa

    ex Rio Tapajos

    ex zz Red Dragon

    ex Rio Guaporè


 

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

     

Discussioni Simili

  1. Fondo e fertilizzazione con discus e piante
    Di gex nel forum ARTICOLI DISCUS
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-03-2013, 00:51
  2. Protocollo 100% naturale
    Di gex nel forum CHIMICA e CURA DELL'ACQUARIO
    Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 11-01-2013, 15:34
  3. corretta fertilizzazione piante
    Di Cisco nel forum ACQUARI PER PIRANHA
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-03-2011, 19:44

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
Back to top
]]>