+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
Like Tree6Mi Piace

Discussione: Sull'inappetenza dei pesci

  1. #1
    gex
    gex è offline
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Dec 2009
    Località
    Lazio
    Età
    42
    Messaggi
    2,107

    Predefinito Sull'inappetenza dei pesci



    Ciao a tutti volevo condividere un'esperienza che ho avuto di recente con i miei discus e che ha messo a durissima prova la mia capacità di giudizio sullo stato di salute dei pesci.

    Tutto è iniziato quando a dicembre ho preso i miei primi discus selvatici per la mia vasca da 2 mt fiammante.
    Inizialmente presi 4 discus da 12-14 cm che inserii inizialmente in una vasca di quarantena. Valori dell'acqua assolutamente simili a quelli del mio fornitore: acqua a 250 microiemens e pH 6,5 con torba e catappa. Visto che dopo i primi giorni non volevano saperne di mangiare iniziai a fare una termoterapia e a vedere che succedeva. Dopo una 15ina di giorni ancora non era cambiato nulla, provai con l'argilla verde ventilata, poi con il sale. NULLA.
    Contemporaneamente notavo delle feci bianche gelatinose nei pesci e anche se sapevo che non necessariamente doveva essere un'infezione da flagellati, feci una ripassata con il flagyl. RISULTATI ZERO.
    nel frattempo avevo preso altri 2 discus e avevo tentato il "tutto per tutto" inserendoli tutti insieme nella vasca grande. Volevo cercare di sfruttare l'effetto di un gruppetto leggermente più numeroso (tranquillizzante) e della vasca con 800 litri d'acqua e un filtro capiente. Dopo diverse settimane ancora nulla i pesci dimagrivano e non mangiavano. Oltre alle feci bianche non c'erano altri sintomi!!! Erano colorati e solo alcuni dopo un po' cominciarono ad isolarsi, mentre durante le prime 4 settimane erano tutti allegri che scorazzavano nel vascone. Nel frattempo cercavo di abbassare i valori di KH e GH cercando di riprodurre quelli del loro biotopo di provenienza.
    A questo punto circa 2 mesi e mezzo/3 mesi dopo l'inserimento dei 6 discus iniziali, decisi di rafforzare il branco con altri 4 innesti. A questo punto avevo un gruppo di10 pesci che però continuava a non rispondere in maniera uniforme. I nuovi pesci mangiucchiavano ed erano vivaci, gli altri invece non toccavano cibo e tendevano sempre più ad isolarsi. L'ultima alternativa che mi passava per la testa, visto che si trattava di pesci di cattura, poteva essere una possibile parassitosi da vermi intestinali (non protozoi flagellati, ma proprio vermi nematodi e/o trematodi). Catturo i pesci e li inserisco in una vasca da 150 litri dove li tratto contemporaneamente per vermi nematodi, trematodi e indirettamente di nuovo contro flagellati intestinali.
    Dopo il trattamento effetto l'inserimento graduale nel vascone facendoli passarei prima da un bagno di 5 minuti in una soluzione a 20 grammi per litro di sale (per i vermi alle branchie). Dopo questo trattamento vidi alcuni pesci trarre effettivamente giovamento e riacquistare colori e vitalità. A questo punto mi dissi: BINGO! Erano vermi.
    Purtroppo nel giro di qualche settimana i pesci ripiombano nello stato in cui versavano qualche settimana prima. NON è POSSIBILE, MI DISSI.

    Fino a qualche settimana fa le cose sono andate avanti così ed io mi ero quasi rassegnato a vedere i miei discus che deperivano in vasca. Poco tempo fa mi è anche capitato di perdere un pesce. Davvero non sapevo più che fare. Gli unici sintomi erano inappetenza, isolamento, timidezza, inscurimento della livrea. Troppo generici. In una vasca grande non riuscivo neanche più a notare le feci bianche. I pesci restavano sempre nascosti. SOLO due esemplari continuavano ad alimentarsi regolarmente. Tutti gli altri 7 non ne volevano sapere.
    Circa 5 settimane fa hanno (finalmente?) fatto la comparsa dei buchi sulla testa e intorno agli occhi (su tutti i pesci!) che lasciavano presagire una fine NEFASTA. Li stavo perdendo tutti e non sapevo cosa fare. Noto che dai buchi viene fuori del muco bianco, chiaro sintomo di infezione. A questo punto visto che si trattava in maniera inequivocabile di malattia del buco faccio un ultimo tentativo ancora una volta con FLAGYL e con una integrazione di calcio e vitamine. Prima di effettuare il trattamento faccio un cambio cn acqua di rubinetto prefiltrata e alzo il pH fino a portarlo intorno a 7,2 e la durezza carbonatica intorno a 6. Inserisco delle vitamine del gruppo B in acqua e somministro il flagyl alzando la temperatura a 34 gradi. Dopo i canonici 3 giorni di terapia, noto qualche miglioramento nella livrea. SParito il muco bianco e colori e comportamento un po' più vivace. Provo a somministrare dell'artemia salina decongelata.....
    SBRANATA DA TUTTI! Non ho creduto ai miei occhi! Non potevo credere che l'ennesima cura con metronidazolo questa volta aveva avuto effetto! Immediatamente inizio una cura intensiva a base di vitamine e calcio lattato. Somministro giornalmente almeno due pasti con cibo congelato opportunamente integrato e i pesci godono di ottima saluta (finalmente!). Dopo qualche tentennamento, ho deciso di lasciare i valori dell'acqua al di sopra del normale visto che i pesci ne traggono beneficio. Ho appreso da un vecchio libro in inglese di untergasser che molti pesci che manifestano la malattia del buco sono spesso tenuti in acqua troppo tenera e alle volte basta indurire l'acqua e somministrare vitamine per risolvere il problema.
    Dopo 5 giorni comunque ho rifatto per sicurezza un secondo ciclo di flagyl e termoterapia. Tutto regolare.
    Dopo già una settimana i buchi hanno iniziato a richiudersi e forse in futuro molti di essi spariranno completamente.
    Che dire....in tutto questo ancora una volta la natura mi ha preso a schiaffi, mi ha fatto smadonnare, ma alla fine mi ha dato un grandissimo insegnamento:
    Molto spesso capita di curare i pesci perchè hanno dei sintomi che a prima vista possono sembrare inequivocabili, chiari, cristallini. Troppo spesso non riusciamo ad essere obiettivi con i nostri pesci e ci facciamo prendere dalla voglia di fare del bene, tralasciando forse le cose più semplici. Ci informiamo, leggiamo, studiamo, e nel frattempo ci lasciamo andare alle ipotesi più fantasiose, non pensando che forse c'è qualcosa di semplice che non è stato valutato.
    La mia personale convinzione è che i pesci non volevano saperne di mangiare perchè i valori dell'acqua, apparentemente corretti, non erano tali da stimolarli ad alimentarsi.Le ripetute cure (inutili? forse si forse no) hanno contribuito ad indebolirli. Probabilmente se non avessi indurito l'acqua li avrei persi tutti entro qualche mese.
    Una volta un grandissimo esperto di Discus ha detto: "se una volta inserito il pesce in vasca (con i giusti tempi e la giusta tecnica) questi non si ciba entro qualche ora, allora ci deve essere qualcosa che non va nell'acqua." Non si finisce mai di imparare sicuramente. La prossima volta anche in presenza di sintomi generici attribuibili a questa o a quell'altra malattia, cercherò prima di stimolare i pesci cambiando qualche valore dell'acqua, anche se sembrano buoni, e solo come ultima, ultimissima soluzione proverò dei medicinali.


    Spero che questa piccola storia possa essere d'aiuto a chiunque dovesse trovarsi nella mia stessa situazione un domani.
    Superzava piace questa discussione.

  2. #2
    Saggio PiranhaPortal
    Reg. il
    Feb 2013
    Località
    Genova
    Età
    46
    Messaggi
    6,102

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Molto interessante, i valori li ripristinerai lentamente portandoli verso gli originali o manterrai una durezza relativamente alta?
    Poi un'ultima domanda il ciclo di flagyl lo fai impregnando il cibo?
    Grazie Gex.
    Parachanna Obscura
    vasca 150x50x65h

  3. #3
    gex
    gex è offline
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Dec 2009
    Località
    Lazio
    Età
    42
    Messaggi
    2,107

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Il ciclo di flagyl l'ho dovuto fare inserendo 4 pastiglie per 100 litri d'acqua. I pesci non mangiavano già da prima e il flagyl è tra le sostanze più amare al mondo!

    I valori per ora rimarranno gli stessi. In futuro cercherò la riproduzione e tenterò di stimolarli abbassando un po' la durezza e il pH.

  4. #4
    Saggio PiranhaPortal
    Reg. il
    Jan 2009
    Località
    Terni
    Età
    30
    Messaggi
    7,656

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    molto molto bello tutto l articolo....una domanda...come mai all inizio il trattamento non ha avuto effetto????....significa che contavano di piu i valori che il medicinale?!?!...ed ora che farai con i valori???
    Acquario 400 Lt...



    x3 10 cm
    x 2

    Ex:
    x1 20 cm
    x4 20 cm

    ______________________________________________
    Da un'acquario potrai sempre fare una zuppa di pesce, ma da una zuppa di pesce non potrai mai fare un'acquario.

  5. #5
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Mar 2012
    Località
    Roma
    Età
    39
    Messaggi
    2,724

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Gex, come sempre eccellente.
    Penso che l'esperienza e pazienza fanno la differenza... Resta da capire come sia possibile che dei pesci di "cattura" abbiamo mal digerito i loro valori canonici...

  6. #6
    gex
    gex è offline
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Dec 2009
    Località
    Lazio
    Età
    42
    Messaggi
    2,107

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Kos i primi trattamenti non hanno avuto effetto, perchè erano solo i valori che non andavano bene, i flagellati ed i vermi non c'entravano nulla, anche se i sintomi generici erano molto aderenti a quello che normalmente viene ricondotto a quel tipo di infezioni/parassitosi.

    I valori per ora li lascio così. In futuro sarà tempo di riproduzione cercherò di stimolarli abbassando nuovamente i valori.

  7. #7
    Saggio PiranhaPortal
    Reg. il
    Jan 2009
    Località
    Terni
    Età
    30
    Messaggi
    7,656

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    quindi era un infezione dovuta diciamo ai valori con sintomi simili a parassitosi..
    Acquario 400 Lt...



    x3 10 cm
    x 2

    Ex:
    x1 20 cm
    x4 20 cm

    ______________________________________________
    Da un'acquario potrai sempre fare una zuppa di pesce, ma da una zuppa di pesce non potrai mai fare un'acquario.

  8. #8
    gex
    gex è offline
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Dec 2009
    Località
    Lazio
    Età
    42
    Messaggi
    2,107

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Citazione Originariamente Scritto da AmantiniAlessandro Visualizza Messaggio
    Gex, come sempre eccellente.
    Penso che l'esperienza e pazienza fanno la differenza... Resta da capire come sia possibile che dei pesci di "cattura" abbiamo mal digerito i loro valori canonici...
    Alessandro inizialmente non me lo spiegavo nemmeno io. Però se ci pensi bene, non si può sapere quali erano davvero i valori del fiume in cui erano stati pescati quei pesci. Inoltre c'è da fare altre due considerazioni:
    -Un pesce prima di arrivare nelle nostre vasche viene tenuto per mesi e mesi dai vari fornitori a valori molto differenti da quelli presenti nel biotopo (altrimenti col cavolo che li vendono!).
    -In un'acqua tenera e acida si possono avere molti più spike d'ammoniaca e valori instabili, che con un'acqua neutra con un KH medio. Tutto questo indipendentemente dal filtraggio.

  9. #9
    gex
    gex è offline
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Dec 2009
    Località
    Lazio
    Età
    42
    Messaggi
    2,107

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Citazione Originariamente Scritto da Kospea Visualizza Messaggio
    quindi era un infezione dovuta diciamo ai valori con sintomi simili a parassitosi..
    Quindi, secondo me, anche inizialmente, sarebbe bastato rendere l'acqua un po' più dura, perchè anche se c'erano dei leggeri sintomi (inizialmente solo inappetenza e feci bianche!!! ma colori e comportamento vivaci) in realtà non c'era nessuna malattia.

  10. #10
    Veterano Piranhaportal
    Reg. il
    Mar 2012
    Località
    Roma
    Età
    39
    Messaggi
    2,724

    Predefinito Re: Sull'inappetenza dei pesci

    Gex, ma potrebbe essere che un acqua più dura, porti maggior incremento di calcio e minerali? Rispetto ad un acqua eccessivamente tenera? Parlo per 5 vetri...


 

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

     

Discussioni Simili

  1. PEsci territoriali in un 100 l !!
    Di fraska nel forum FOTO & VIDEO
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 11-08-2012, 14:56
  2. Pesci di compagnia
    Di misterdk nel forum PESCI ORNAMENTALI & CARIDINE
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 09-08-2012, 21:44
  3. i mei pesci.
    Di Carmine nel forum FOTO e VIDEO PIRANHA
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27-09-2010, 06:14
  4. pesci rossi
    Di bacio87 nel forum DIETA E ALIMENTAZIONE
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 12-02-2010, 11:23

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
Back to top
]]>