Guide e Recensioni

GUIDA DEFINITIVA sui PIRANHA

Dettagli

GUIDA DEFINITIVA PER PIRANHA

Copyright © Heiko Bleher

 

Heiko Bleher inizia la prima delle due parti della recensione su questo pesce leggendario esaminando il genere Serrasalmus.

 

E' un mito risaputo che i piranha sono mangiatori di uomini. Ha partecipato a pi√Ļ di 400 spedizioni in Sud America e nessuna gli ha mai rivelato di alcuni attacchi agli esseri umani.

 

I piranha si possono trovare nel loro habitat naturale ad Est delle Ande, dai drenaggi settentrionali al nord dell'Argentina e si possono essere visti quasi in ogni specchio d'acqua. Essi appartengono alla famiglia del Serrasalmidae che comprende anche i ‚ÄúPacu‚ÄĚ e¬† il ‚Äúdollaro d'argento‚ÄĚ.

Questa famiglia è divisa in tre sottofamiglie, secondo l'ultima teoria di Jacques Géry: Myleinae (Pacu ed altri, Catoprioninae (Wimpel piranhas) e Serrasalminae (Il Piranha carnivori).

 

Tutti hanno un corpo compresso, solitamente largo e quasi simile ad un disco. Le spine, chiamate serrae, possono variare da 6 a 70, quest'ultime danno origine al nome scientifico della famiglia, sottofamiglia e al nome generico Serrasalmus, sotto il quale Géry ha posto tutte le specie.

 

Géry divise il genere Serrasalmus in 5 sottogeneri:

C'√® il sottogenere Pygopristis con una singola specie identificata dai suoi denti simmetrici, solitamente con 5 cuspidi; la base della pinna anale √® coperta da non pi√Ļ di 2 file di scaglie e senza denti sul palato.

 

Il Pristobrycon ha almeno 4 specie identificate dai soli tre o quattro denti posti su un palato ottuso.

 

Il Serrasalmus ha dagli 8 ai 10 denti su un palato ben formato suborbitale, che copre almeno i ¬ĺ della guancia.

 

Secondo Géry, solo il Pygocentrus e il Teddyell sono veri piranha. Entrambi sono massicci, hanno testa e mascella pesante, muso piatto e mandibola sporgente. L'unica differenza è la presenza di raggi rudimentali nella pinna adiposa dei Pygocentrus.

 

I Piranha attaccano solo per autodifesa e ripuliscono i fiumi del Sud America, mangiando carcasse e pesci deboli o morenti. Eliminano così i rifiuti naturali di carne.

 

Potrebbe essere considerato valido un totale di 44 specie, ma sono stati raccolti e registrati in molte pi√Ļ forme diverse.

In questa prima parte della guida sarà evidenziato il genere Serrasalmus.

 

Linneo descrisse il primo piranha nel 1766 come Salmo Rhombeus proveniente dalla tipica località di Brokopondo sul fiume Suriname.

Il Catalogo dei pesci e Fishbase.org ci informa sulla distribuzione di questi pesci nei fiumi come il Rio delle Amazzoni e il fiume Orinoco,  nella Guiana Settentrionale e orientale, nel nord-est  brasiliano e in tutti i fiumi costieri dei seguenti stati: Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Guiana Francese, Guyana, Peru, Suriname e Venezuela. 

 

CATALOGAZIONE DELLE SPECIE

Vecchie fotografie rivelano giovani esemplari di S. rhombeus con grandi macchie nere sul corpo, una banda nera alla base della pinna caudale e un intenso nero all'attaccatura della pinna caudale e anale. Il riconoscimento della specie solitamente avviene in questa fase, da adulto potrà arrivare alla misura di 35cm/14 “ TL.

 

Heiko trascorse molto tempo con Géry alla ricerca dei piranha, Raccogliendone una vasta gamma e separando le cosiddette specie buone:

Il Serrasalmus niger (Jardine in Schomburgk 1841 ) così chiamato deve essere messo nella famiglia dei Pygocentrus. E' caratterizzato da una colorazione grigiastra, molto massiccio e con le pinne quasi totalmente nere, ma è nettamente diverso dal S. Rhombeus del Suriname. La tipica colorazione a fascia bianca sulla coda è assente e non ha il muso pronunciato, la sua lunghezza media è intorno ai 18 cm/ 7 “ SL.

Il Serrasalmus immacolatus (Cope 1878) ‚Äď nella foto sopra ‚Äď si pu√≤ trovare nei corsi dell'Amazzonia Peruviana. Cope che ha descritto questo pesce lo ha chiamato ‚Äúimmacolato‚ÄĚ senza un apparente motivo. Heiko riscontr√≤ la descrizione e i disegni di questo piranha in esemplari che ha trovato nell'Amazzonia Peruviana, cos√¨ come nel Japur√† Rio, Rio Juru√†, Rio Calder√≤n, specie limitate al bacino amazzonico superiore. Questo piranha nero presenta un corpo molto alto e grosso che lo rende uno dei pi√Ļ grandi, pu√≤ misurare circa 40 cm/16 ‚Äú SL.

Il Serrasalmus Rhombeus ssp.,  Come menzionato da Géry si può trovare in diversi bacini come Araguaia e Tocantins Xingu, tutti simili fra di loro ma differenti nelle dimensioni, e nel colore. Quasi da considerarsi una specie a sé quella localizzata nel Sud del basso Rio delle Amazzoni. Heiko ha classificato questi ultimi per il momento sotto il nome di Serrasalmus sp. 9. Questi sono S. cf. Rhombeus e S. AFF Rhombeus (nella foto sopra) nella sua guida.

 

I suoi Serrasalmus sp. 4, sp. 5, sp. 6, sp. 7, e sp. 8, sono stati tutti prelevati da diversi luoghi, ma raggruppati nella maggior parte dei casi sotto il nome di S. Rhombeus. Tuttavia, ritiene che molti di loro sono diversi e forse ancora senza nome.

Una delle specie pi√Ļ belle √® il S. Spilopleura (foto sopra). Quelli che ha prelevato dal fiume Guapor√® sono di colore giallo brillante per tutto il ventre, dalla bocca alla pinna anale. Il restante corpo √® di un blu brillante, l'attaccatura della coda caudale √® nera con strisce gialle. Tuttavia la brillantezza delle squame scompare negli esemplari anziani..

 

I piranha giovani di diverse specie a volte possono avere una morfologia e un colore simile che può confondere il riconoscimento. Il modo migliore per identificare con certezza la specie è quando l'esemplare è sub-adulto o con un anno di età.

 

S. auriventris e S. nigricauda della specie dei Serrasalmus, descritti da Burmeister nel 1861, sono di esistenza incerta, non essendo mai stato visto un esemplare vivo e le descrizioni su di essi sono carenti. C'√® anche confusione tra il S. Cariba, scoperto e descritto da Humboldt, e il Pygocentrus Notatus che si trova in una piccolo raggruppamento in Venezuela. S. Cariba non ha la macchia omerale, mentre il P. notatus, simile al cariba, differisce da esso perch√® ha sempre la grande macchia omerale nera ed √® molto pi√Ļ piccolo.

 

CONFUSIONE

Il Serrasalmus Elongatus spesso √® confuso con altre specie, messe sempre sotto questo nome. Tutti sono pi√Ļ o meno di corporatura allungata, ma quello che Kner descrisse nel 1860 del fiume Guapor√®, √® quello pi√Ļ identificato sotto questo nome.

Le specie venezuelane chiamate S. Elongatus, è descritto come Serrasalmus pingke (Fernández-Yépez 1951). dal Rìo Apure. Se ne possono trovare molti simili nel Rio Guaporè e i maschi hanno il ventre rosso rosso (foto sopra.)

 

Serrasalmus Humeralis (foto nella parte superiore della pagina) √® il piranha pi√Ļ grande che abbia riscontrato, con esemplari di oltre 45 cm/ 18‚ÄĚ TL presi dal fiume Xingu.

 

Serrasalmus iridopsis (Cope 1872), dalla tipica località del Rio Ambyiacu, Amazzonia superiore fu riconosciuto da Géry come specie a sé, ma recenti studi lo hanno catalogato sotto il genere dei Serrasalmus humeralis (Valenciennes 1850). Géry, tuttavia, disse che era comunque molto diverso.

Poi vi è il Serrasalmus Maculatus del fiume Guaporè. Heiko ha individuato 2 varianti nello stesso luogo, ma nel 2010 le due specie sono state separate, secondo le nuove prove, è chiamato recentemente S. odyssei (foto sopra).

 

Il S. manueli è un ulteriore problema. Secondo le descrizioni dal Venezuela è rosso intorno al ventre fino a che non è semi-adulto, mentre quello che ha individuato alla sommità del fiume Aracà  (bacino del Rio Negro) è sempre di 

colorazione nera. Entrambi hanno una grande macchia omerale verticale simile a S. humeralis dello Xingu.

Gli esemplari che ha raccolto nel Rio Negro, ancora una volta sono diversi, ma S. Manueli appartiene alle pi√Ļ grandi specie di piranha, misura circa 45cm/18¬†‚Äú.

 

Le specie descritte nel 1993 come Serrasalmus neveriensis del bacino del Rio Neveri, in una zona costiera del Venezuela, sono molto simili all’ S. medinai. Heiko raccolse quella che dovrebbe essere la stessa specie nel bacino del Rio Negro e una forma simile nel bacino del Rio Purus, come pure - il suo AFF Serrasalmus. neveriensis.

 

Un'altra specie, descritta nel 1969 come S. nalseni, proviene dal bacino dell'Orinoco e presenta dei punti sul corpo fino a quando non è semi-adulto. Questo piranha è spesso confuso con altre specie simili.

COME TENERE UN SERRASALMUS

L‚Äôallestimento della vasca deve consistere da sabbia bianca o beige, un substrato soffice di foglie, rami e/o rocce ‚Äď creando luoghi dove il piranha possa nascondersi o fuggire.

 

Non √® facile mantenere delle piante, ma si possono includere alcune piante galleggianti per creare ombra all‚Äôinterno della vasca. Ogni acquario per piranha avere il lato lungo di 80 cm/32‚ÄĚ per le specie pi√Ļ piccole, mentre per le pi√Ļ grandi si consiglia 100 cm/40‚ÄĚ come lunghezza minima.

 

E’ consigliato tenere in gruppo i piranha come giovani di S. gouldingi e S. Manueli. Specie come S. Hollandi, S. maculatus, S. serrulatus o S. spilopleura devono essere tenuti almeno in gruppi di tre.

Tenere S. elongatus, S. pingke, S. nigricans (nella foto sopra) e S. niger da soli. In quanto in natura vivono individualmente, eccetto durante l'accoppiamento.

 

Ogni acquario di piranha dovrebbe avere una filtrazione eccellente e periodici cambi d'acqua parziali - soprattutto se rimane del cibo all’interno della vasca. Suggerisco 20-30% settimanale.

 

I Parametri dell'acqua variano a seconda della specie, ma la maggior parte portano le condizioni dell'acqua quasi neutre, dal pH 6-7,2, anche 7,5; conducibilit√† 50-300 mS / cm.¬†La temperatura dovrebbe essere sempre superiore a 24 ¬į C/75 ¬į F - la migliore media √® di 27-28 ¬į C/81-82 ¬į F.¬†Alcune specie di piranha possono saltare, si consiglia quindi un coperchio.

 

Un acquario biotopo corretto dovrebbe ospitare solo pesci provenienti dal Sud America, il piranha se ne rende conto, finchè essi durano, garantire al piranha un nutrimento giornaliero per la salvaguardia delle altre specie che convivono con esso.

 

Anche se piranha non può divorare i pesci gatto corazzati, essi ci proveranno - nella foto sopra hanno mangiato la pinna superiore di questa Hypostomus.

 

Serrasalmus vive con alcune specie di razze d'acqua dolce, con gruppi di Myleus e Metynnis, alcune di grandi dimensioni e Hypostomus Pseudacanthicus, e anche con Heros, Astronotus, Hypselecara, grandi Mesonauta, Cichla e grandi Crenicichla, adulti e Boulengerella Chalceus, così come Leporinus giganti.

 

Una scelta di natura-corretta del compagno di vasca dovrebbe garantire l’armonia di tutti.

Tuttavia, la lunghezza ideale della vasca dovrebbe essere di 250 cm/ 8‚Äô ‚Äď in modo da soddisfare le esigenze dei pesci, tenerne conto se si decide di intraprendere questa strada.

 

CONOSCERE LE SPECIE

Ci sono ben 27 tipi di Serrasalmus riconosciuti e altri 4 in attesa di un identificazione.

 

Le specie numerate da 4 a 9 devono ancora essere nominate, insieme a quelle raggruppate sotto la specie S. rhombeus (alcuni esempi sono quelli con all’interno del nome cf. E aff.).

SERRASALMUS ALTISPINIS

Merckx, Jégu e Santos 2000. Località tipo: Fiume Pitinga, bacino Uatumà, Amazzonia, Brasile.

Distribuzione: Bacino del Rio delle Amazzoni, Fiume Uatamà e Brasile.

S. ALTUVEI

Ramìrez 1965. Località tipo: El Polvero, Rio San Josè, Guàrico, Venezuela. Distribuzione: Bacino dell’Orinoco.

 

S. AURIVENTRIS

(Burmeister 1861). Località tipo: Río Paraná, vicino alla Quinta Argentina. Questa specie è stata trovata solo in Argentina.

 

S. BRANDTII

L√ľtken 1875.¬†Localit√† tipo: Lagoa Santa, stato di Minas Gerais, in Brasile.¬†Distribuzione: Questa specie √® conosciuta solo nel bacino del fiume S√£o Francisco, Brasile

S. CARIBA

(Humboldt 1821).¬†Localit√† tipo: fiumi Apure e Orinoco, Sud America.¬†Nessun tipo di nota.¬†Pu√≤ definirsi un ‚ÄúRed belly piranha‚ÄĚsenza la macchia omerale nera e devono essere inseriti nella famiglia dei Pygocentrus.

 

S. COMPRESSUS

Jegu, Le√£o e Santos 1991.¬†Localit√† tipo: Laguna Mocovi, R√≠o Mocovi, B√©ni provincia, Bolivia. Distribuzione: bacino medio amazzonico: Bolivia, Brasile e Per√Ļ.

 

S. EIGENMANNI

Norman 1929. Località tipo: Rockstone, Guyana. Distribuzione: bacino amazzonico settentrionale e orientale e fiumi Guiana: Brasile, Guyana Francese, Guyana, Suriname e Venezuela.

S. ELONGATUS

Kner 1858. Località tipo: Rio Guaporé, Mato Grosso, Brasile. Nessun tipo di nota. Si pensa che viva in una zona estesa comprendente tutto il Rio delle Amazzoni e bacini fluviali dell’Orinoco. L'immagine in alto mostra un disegno del 1860.

 

S. GERYI

Jegu e Santos 1988. Località tipo: Rio Araguaia, Araguacema, Brasile. Distribuzione: bacino Tocantins.

 

S. GIBBUS

Castelnau 1855. Località tipo: Rio Araguay, Brasile. Distribuzione: Tocantins bacino, Brasile.

 

S. GOULDINGI

Fink e Machado-Allison 1992. Località tipo: Anavilhanas, Río Negro, Brasile. Distribuzione: Amazon e bacini fluviali dell’Orinoco.

 

S. HASTATUS

Fink e Machado-Allison 2001. Località tipo: Rio Branco, Marara Beach, Brasile. Distribuzione: bacino del Negro , Brasile.

 

S. HOLLANDI

Eigenmann 1915. Località tipo: Rio Guaporé a Maciel, Brasile. Distribuzione: bacino del Madeira.

 

S. HUMERALIS

Valenciennes in Cuvier e Valenciennes 1850. Località tipo: fiume Araguay. Distribuzione: Riservato al bacino dello Xingu.

 

S. IMMACOLATUS

Cope 1878. Località tipo: Amazzonia peruviana. Situato in sinonimia con il S. rhombeus. La peculiarità del corpo alto è nero è individuabile solo nel bacino amazzonico superiore.

 

S. IRIDOPSIS

Cope 1872.¬†Localit√† tipo: R√≠o Ambyiacu, Per√Ļ.¬†Situato in sinonimia con S. humeralis, ma √® diverso dal grande S. humeralis dal Rio delle Amazzoni inferiore.¬†Distribuzione: √® noto solamente nel bacino amazzonico superiore.

 

S. IRRITANS

Peters 1877. Località tipo: San Fernando Apure, Venezuela.Distribuzione: bacino dell’Orinoco, in Venezuela. Si può trovare anche nel El Polvero, Río San José, Estado Guárico, Venezuela.

 

S. MACULATUS

Kner 1858.¬†Localit√† tipo: Rio Guapor√©, Mato Grosso, Brasile. Distribuzione: Amazzonia e il Paraguay-Paran√° bacino fluviale: Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Paraguay, Per√Ļ e Uruguay.

 

S. MANUELI

(Fernández-Yépez Ramírez e 1967). Località tipo: Río Paraguaza, fiume Orinoco medio, in Venezuela. Distribuzione: Amazzonia e Orinoco, bacini idrografici: Brasile e Venezuela.

 

S. MARGINATUS

Valenciennes1837. Località tipo: Rio Paraná, Brasile.Distribuzione: In tutto il Paraguay-Paraná bacino fluviale: Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay.

S. MEDINAI

Ramírez 1965. Località tipo: El Polvero, Río San José, Guárico, Venezuela. Distribuzione: bacino dell’Orinoco, in Venezuela.

S. NALSENI

Fernández-Yépez 1969. Località tipo: Río Uracoa, Estado Monagas, Venezuela. Distribuzione: bacino dell’Orinoco, in Venezuela.

S. NEVERIENSIS

Machado-Allison, Fink, López Rojas e Rodenas 1993. Località tipo: Río Querecual, affluente del Río Neveri, Querechual, Estado Anzoálegui, Venezuela. La distribuzione è nei fiumi costieri del Venezuela.

 

S. NIGER

Jardine in Schomburgk 1841. Credo che questa sia una specie valida. Per questa specie si prega di fare riferimento alla famiglia dei Pygocentrus nella seconda parte di questa guida (a breve).

 

S. NIGRICANS

Spix e Agassiz 1829. Località tipo: fiumi equatoriali del Brasile. Nessun tipo di nota. Distribuzione: bacino amazzonico, Brasile.

 

S. NIGRICAUDA

Burmeister 1861. Località tipo: Río Paraná, vicino a Rosario, Argentina. Nessun tipo è stato studiato. Distribuzione: trovati solo in Argentina.

 

S. ODISSEY

Hubert e Renno 2010. Località tipo: Rio Iténez, Bella vista, Madeira, Bolivia. Distribuzione: Rio San Martino e Rio Paraga, Bolivia.

 

S. PINGKE

Fernández-Yépez 1951. Località tipo: Río Apure, La Defensa, SUROESTE de San Fernando de Apure, Estado Apure, Venezuela.

 

S. RHOMBEUS

(Linnaeus 1766). Località tipo: Brokopondo, Suriname fiume, Suriname. Il 'vero' S. rhombeus è situato esclusivamente nella parte settentrionale del Sud America, dal bacino del fiume Orinoco est al Suriname. 

 

S. SANCHEZI

G√©ry1964.¬†Localit√† tipo: Ca√Īo Yarina, R√≠o Pacaya, affluente del Puinahua canale, ramo inferiore R√≠o Ucayali, in Per√Ļ.Distribuzione: Ucayali bacino, Per√Ļ.

S. SERRULATUS

(Valenciennes in Cuvier e Valenciennes 1850).¬†Localit√† tipo: Amazzonia, Brasile.¬†Distribuzione: bacino amazzonico, Per√Ļ, Argentina.

 

 

S. SPILOPLEURA

Kner 1858. Rio Guaporé, Bobota, Mato Grosso, Brasile. Distribuzione: Guaporé bacino, Paraná bacino fluviale, Argentina e Brasile.

 

SERRASALMUS SP. 4

Località Tipo: Rio Guaporé superiore vicino a Vila Bela, Mato Grosso. Variante dichiarata del S. rhombeus, ma è di diversa morfologia.

 

 

SERRASALMUS SP. 5

Località Tipo: Rio Jari che sfocia e diventa il Lago Jari, bacino del Purus, regione amazzonica del Brasile.

 

SERRASALMUS SP. 6

località Tipo: Rio Iriri nella valle chiusa precedente alla cascata, nel bacino dello Xingu, in Brasile. Si tratta di un piranha che si differenzia dal S. rhombeus o da altri piranha grandi.

 

SERRASALMUS SP. 7

Localit√† Tipo: Ca√Īo Mirim, affluente del Rio Yavari in Per√Ļ.

 

 

SERRASALMUS SP. 8

Località Tipo: Ovest del Abuna nel Abuna Rio, Acre, Brasile.

 

SERRASALMUS SP. 9

Località Tipo: Rio Araguaia nord di Aruana vicino a Ilha do Bananal, Tocantins, Brasile.

 

FONTE: http://www.practicalfishkeeping.co.uk/content.php?sid=5179