Schede

Hydrocynus Goliath

Dettagli

Gli Alestidi (Alestidae) sono una famiglia di pesci dell'ordine dei Characiformes, diffusi in Africa. In passato erano considerati al rango di sottofamiglia dei Caracidi (cosiddetti Caracidi africani).


descrizione immagine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NOME SCIENTIFICO: HYDROCYNUS GOLIATH.

ALTRE DENOMINAZIONI: TIGERFISH O MBENGA.

DISTRIBUZIONE: Il goliath e' originario dei fiumi (Congo, Niger),lago Tanganica E nelle foreste centrafricane.

DIMENSIONE: Puo' misurare fino a 2 metri (6 piedi 7 pollici) di lunghezza e pesare fino a 50 kg (105 lbs.) ma in media non supera 1,30cm.

MORFOLOGIA: Questo pesce e' grande, color argento (a differenza dei cugini esso non ha una o due righe nere orizzontali che corrono lungo tutto il corpo). Ha denti molto affilati ad incastro, che possono strappare facilmente la carne, le mandibole sono entrambe mobili a differenza di molti altri predatori cosi' da avere una forza nel morso pari allo squalo bianco(si parla di pari dimensioni), tuttavia, non e' noto per l'attacco agli esseri umani. e' famoso per la sua ferocia, quando l'abilita'di caccia. Ha un corpo muscoloso e snello adattato alla velocità. Il Tigerfish e'un predatore che come lo squalo all'interno del suo corpo ha un sacco pieno di gas che lo utilizza come un ricevitore audio, Questo trasmette le vibrazioni dall'acqua, consentendogli di individuare tutti gli animali nelle vicinanze e rispondere di conseguenza.

LONGEVITA': E' un pesce molto longevo, in cattivita' non si conosce ancora la sua massima eta' raggiunta in quanto e' da poco tempo che viene allevato,ma in natura si conoscono esemplari vissuti fino a 15 anni di eta'.

LITRAGGIO: Il litraggio giusto per un tale predatore deve essere proporzionato,in quanto raggiunge notevoli dimensioni(60/70cm in cattivita),si consiglia un minimo di 1000lt netti da adulto. 

ARREDO: L'arredamento deve essere formato da tronchi,fondo scuro e piante africane per ricreare rifugi che rispecchiano il suo habitat naturale,si sconsiglia forte illuminazione e pietre spigolose o altro che possono far ferire il pesce il quale essendo essenzialmente timido,effettua scatti e movimenti molto veloci in vasca ma soprattutto bisogna ricreare un ottimo movimento dell'acqua proprio come i fiumi molto movimentati dove nuota il tigerfish.

TEMPERATURA:¬†La sua temperatura ideale¬†oscilla tra i 23¬į/26¬į.¬†

VALORI:¬†Lago Tanganica e altre zone africane presentano valori diversi, per quanto riguarda la qualit√† dell‚Äôacqua possiamo orientarci sui seguenti valori: Ph 6,5-7,5 -dGH 7-11¬į -Kh 6-19¬į -no2 0 -no3 50 mg/lt -Conduttivit√† 200-350¬†

SPECIE COMPATIBILI: Possono convivere con i loro stessi simili a patto che vengono inseriti nella vasca insieme e soprattutto della stessa lunghezza,oppure con altri predatori ma si consiglia sempre di analoghe lunghezze e soprattutto il giusto litraggio. 

ALIMENTAZIONE IN NATURA ED IN ACQUARIO: In natura si cibano di pesci,volatili e piccoli mammiferi,riescono a catturare prede lunghe la meta' del loro corpo,ma in cattivita' si puo' abituarli al morto con un po' di pazienza e costanza. -pesce azzurro -crostacei vari -gamberi -seppioline -merluzzo -salmone una volta ogni 10gg gli si puo' dare carne di pollo e' seriamente sconsigliata la carne di maiale (troppo grassa per il fegato). 

RIPRODUZIONE: Non e' difficile che si riesca a farlo riprodurre in cattivita',se gli si danno constantemente ottimi valori dell'acqua, giusta alimentazine ma soprattutto i litri necessari. 

CONCLUSIONE: Il tigerfish africano, puo' essere considerato l'equivalente del piranha sud-americano, ma non bisogna confonderli in quanto sono molto diversi tra loro per caratteristiche fisiche e territoriali. 

IMMAGINI:

descrizione immagine