Schede

Pterophyllum Scalare

Dettagli

Pterophyllum Scalare

 

NOME SCIENTIFICO: Pterophyllum Scalare 

ALTRE DENOMINAZIONI: Scalare o pesce angelo 

DISTRIBUZIONE:¬†Questo ciclide √® diffuso nel bacino del Rio delle Amazzoni, nonch√© nei fiumi Ucayali, Solim√Ķes e Amap√° (Brasile), Rio Oyapock (Guiana francese) e nell Essequibo (Guyana).

DIMENSIONE: 15 cm in lunghezza dalla bocca alla pinna caudale compresa. L'altezza in base alle ibridazioni può variare dai 15 ai 25cm.

MORFOLOGIA:¬†Lo scalare √® caratterizzato da un corpo alto, molto compresso ai fianchi. Il profilo dorsale √® alto ma arrotondato, cos√¨ come quello ventrale, pi√Ļ pronunciato. La pinna dorsale e quella anale sono molto alte, sorrette da lunghi raggi, che si riducono e diventano pi√Ļ sottili verso la parte terminale della pinna. Le pinne ventrali sono filiformi, formate da pochi raggi duri. La pinna caudale √® a delta, molto ampia, con i raggi laterali allungati. La livrea selvatica presenta un fondo argenteo (con dorso giallastro e ventre tendente al bianco) con quattro strisce verticali bruno-nere (sette nella livrea giovanile). L'allevamento per mano dell'uomo ha portato a selezionare numerose variet√†, le pi√Ļ diffuse dei quali presentano pinne molto sviluppate. Le livree oggi esistenti sono numerose.¬†

LONGEVITA': Puo' vivere fino a 8 anni . 

LITRAGGIO: Si consiglia l'allevamento in piccoli gruppi di almeno 6-7 esemplari per diminuire l'aggressività intraspecifica, detto questo è preferibile allestire una vasca di almeno 100x40x50. 

ARREDO:¬†Sono possibili molteplici tipi di layout pi√Ļ o meno piantumati, √® comunque importante una zona aperta dove i pesci possano nuotare liberamente.¬†

TEMPERATURA:¬†T 26¬į/28¬į¬†

VALORI: PH 6,5/7 - GH 10 - kh 5 

SPECIE COMPATIBILI: Specie piccole e pacifiche nonchè Corydoras e Loricaridi. I piccoli pesci come ad esempio Cardinali, inseriti con Scalari già adulti, potrebbero venire predati.

ALIMENTAZIONE IN NATURA ed IN ACQUARIO: Ha dieta onnivora, si nutre di piccoli pesci (specialmente avannotti), vermi, insetti e vegetali. 

RIPRODUZIONE: Lo Scalare forma coppie monogame che rimangono fedeli tutta la vita: se uno dei due dovesse morire, difficilmente l'esemplare rimasto trova un altro compagno. Qualche giorno prima della deposizione, la coppia inizia a ripulire accuratamente la foglia di una pianta sulla quale verranno fatte aderire le uova. Durante la deposizione la femmina e il maschio passano a turno sulla superficie della foglia: la femmina depone le uova e il maschio la segue nei suoi passaggi rilasciando gli spermatozoi. A deposizione avvenuta, la coppia cura le uova e sorveglia il territorio finché queste non si schiudono. Le cure parentali consistono nella rimozione delle uova non fecondate e nell'ossigenazione, favorita dal ricambio dell'acqua che i genitori assicurano tramite rapidi e ripetuti movimenti a ventaglio delle pinne pettorali. Una volta avvenuta la schiusa, i genitori continuano a curare gli avannotti per alcuni giorni, abbandonandoli poi al loro destino.

CONCLUSIONE: Pesce interessante dai colori vivaci,e' possibile allevarlo in litraggi non troppo elevati.