Schede

Serrasalmus SERRULATUS

Dettagli

 

NOME SCIENTIFICO:SERRASALMUS SERRULATUS


ALTRE DENOMINAZIONI: MUDA PIRANHA - CARIBE CORTADOR – HIGH BACK PIRANHA


DISTRIBUZIONE: Vive in alcuni fiumi del Brasile, in Argentina e Perù.
Per quanto rari, la maggior parte degli esemplari studiati sono stati catturati lungo tutto il fiume Orinoco e nei suoi affluenti minori.


DIMENSIONE: In natura arrivano massimo ai 20 cm mentre in acquario difficilmente raggiunge i 15/17 cm.


MORFOLOGIA: Il Serrulatus ha un corpo molto compatto, caratterizzato da una “gobba” che si accentua con il passare del tempo (da qui il nome High back Piranha = Schiena alta). La colorazione è una caratteristica più o meno comune tra i serrasalmus ma quella dei Serrulatus differisce per due aspetti: la prima differenza è il colore della livrea, sui fianchi argento brillante ( ci si può specchiare) mentre salendo verso la pinna dorsale assume tinte che vanno dal verde al grigio, decorate da strisce verticali più scure, che partono dalla coda fino alla base della testa. L'altra differenza sta nel colorito rosso che contorna le branchie e la pinna anale; specialmente nei Pygocentrus, con l'età, il colore svanisce, anche se non del tutto, mentre nei Serrulatus rimarrà sempre acceso . E' presente anche nel Serrulatus una macchia omerale subito sopra le pinne pettorali.


LONGEVITA': In natura, i piranha sono mangiati dagli altri animali e spesso cannibalizzati dagli altri piranha del loro stesso branco, così molti non vivono a lungo. Nell'acquario è un' altra questione. Sono stati riportati casi di piranha vissuti in cattività per oltre 20 anni. Comunque, 10 anni sembrano essere la norma per un piranha in un acquario di casa a patto che riceva tutte le cure necessarie e venga tenuto in un ambiente adatto.


LITRAGGIO: Date le misure che può raggiungere, un esemplare di Serrulatus necessita in età adulta di una vasca con misure non inferiori a 100 x 45 x 45 (200 l netti).


ARREDO: Il Biotopo di origine del Serrulatus, costituito da acqua molto ricca di tannini e foglie, danno l'idea di come ricreare nel migliore dei modi, il suo habitat naturale. L'uso di torba, foglie e pigne sono d'obbligo in modo da avere un'acqua molto ambrata, caratteristica principale dei fiumi del Sud America. Qualche ramo o tronco potrebbe essere un buon compromesso per aiutarlo nell'ambientamento e non farlo stressare. L'acqua scura non permette la normale crescita di piante, quindi se proprio volete vedere un po' di verde, puntate su piante poco esigenti come le anubias. Se invece volete avere acqua chiara e limpida, vi consiglio delle piante galleggianti, qualunque famiglia va bene, per smorzare la luce che andrebbe ad infastidire il Serrulatus.

VALORI: PH= 6,2/7,0 GH= 4/6 KH= 3/5 temp. 24-28°


SPECIE COMPATIBILI:NESSUNA. La sua indole aggressiva lo rende estremamente aggressivo con qualsiasi altro pesce, attacca perfino pesci di dimensioni superiori .


ALIMENTAZIONE IN NATURA ed IN ACQUARIO: Carne (Tutti i tipi tranne quella di maiale), pesce fresco o surgelato, cuore di bue, polipo, seppie, vermetti, petto di pollo, di tacchino, gamberi, filetti ecc. gradisce anche animali vivi quali pesci, anfibi, roditori e altri piccoli mammiferi.


DENTI: Più piccoli rispetto agli altri Serrasalmus (da qui il nome Serrulatus" = "Piccoli Denti") , ma comunque in grado di strappare grosse porzioni di carne dalle prede.


RIPRODUZIONE: Non ci sono mai state riproduzioni in cattività.


CONCLUSIONE: Serrasalmus estremamente raro, alla pari del Geryi, molto ricercato soprattutto in America. La corporatura non lo rende un grande nuotatore ma il suo carattere tranquillo e schivo, nasconde un temperamento da vero predatore , specializzato in attacchi fulminei.