Schede

Serrasalmus SANCHEZI

Dettagli

 

NOME SCIENTIFICO: Serrasalmus sanchezi(Gèry 1964)


ALTRE DENOMINAZIONI: Piranha di Sanchez,ruby red piranha,red snapping tetra, ruby-red diamond piranha o ruby red sanchezi

CENNI STORICI DI CLASSIFICAZIONE: a differenza di quello che si pensa il serrasalmus sanchezi non fa parte della famiglia degli spilopleura ma le sue caratteristiche morfologiche gli hanno permesso di essere classificato prima sotto il macro-gruppo dei serrasalmus-rhombeus come determinato da Géry 1964,poi in realtà uno scienziato francese, Nicholas Hubert, lo ha recentemente collocato inel gruppo dei compressus visto che i dati del test dna da dato un affinità incredibile trale 2 speci.
La pinna caudale è di colore scuro attraversata da una banda chiara verticale al centro (molto simile a quella di uno spilopleura ) ed è per questo motivo che il pesce è stato erroneamente identificato da pubblicazioni passate come Serrasalmus spilopleura o in casi peggiori come Pygocentrus nattereri.
il nome originale è stato coniato da Woody Trout nel 1966 (biologo e importatore) ma intorno alla classificazione del serrasalmus sanchezi e alla sua nominazione ci sono stati non pochi pareri contrastanti,visto che in quegli anni era in fase di studio da diversi biologi ,che, però, lo avevano nominato ognuno in modo differente,quindi questo pesce è stato per qualche tempo erroneamente identificato nella maggior parte dei casi come spilopleura.
il S. sanchezi scientificamente parlando è ancora una specie relativamente sconosciuta e Michel Jégu sta tutt'ora rivedendo la sua classificazione!

DISTRIBUZIONE:¬†Serrasalmus sanchezi √® endemico del Per√Ļ, Loreto, minore Rio Ucayali, Reserva Nacional Pacaya Samiria e del Rio Pacaya, Cocha Tamara.
Questi pesci frequentano acque bianche o acque miste (zone dove le acque bianche si incontrano talvolta con le scure ,come durante il periodo delle piogge quando il rio delle amazzoni straborda e invade i vicini affluenti),ma mai è stato trovato in acque totalmente scure.


DIMENSIONE: In natura e in acquario questo piranha non supera solitamente i 15 cm anche se sono stati trovati esemplari di 18cm.

MORFOLOGIA:la pinna caudale è di colore scuro,ma può sbiadire a seconda delle condizioni dell'acqua dell' acquario o di ripetuti morsi sulla coda da parte di altri esemplarti,gli avannotti possono mostrare una " V " scura alla base della pinna anale con una banda verticale terminale molto chiara quasi ialina come colorazione
i sanchezi molto giovani sono argento brillante con una minima colorazione arancio sulla zona branchiale,il colore si intensificherà con la crescita e l'aumentare dell'età fino a raggiungere una colorazione rosso fuoco.
il Corpo dei giovani esemplari presenta macchie sul corpo,divise dalla linea laterale,al di sotto della linea ci sono le macchie piu piccole e al di sopra quelle pi√Ļ grandi, alcune macchie con l'aumento dell'et√† tendono a diventare ovali fino a diventare quasi una striatura in corrispondenza della zona del ventre;sparita la colorazione giovanile compaiono una moltitudine di scaglie iridescenti con riflessi argento-violacei.
La pinna adiposa tende ad essere piu piccola rispetto alla maggior parte degli altri serrasalmus e la colorazione può essere ialina o scuro a seconda dell'età 
l'occhio nei giovani esemplari presenta una colorazione argentea con l'iride sezionata da una banda nera verticale,per poi iniziare a colorarsi di arancio sempre piu con la crescita,raggiunta l'età adulta l'iride ha un colore rosso intenso
Il corpo è fortemente compresso,di forma romboidale,in corrispondeza della fine delle branchie talvolta puo presentare una piccola macchia omerale di colore nero,la pinna anale è di colore rosso,cosi come quelle pettorali.


LONGEVITA': In natura questi pesci vengono predati da altri pesci o cannibalizzati da esemplari dello stesso branco e quindi non vivono molto, in acquario possono arrivare a 15 anni di età.

ARREDO E CARATTERISTICHE DELLA VASCA: il Serrasalmus Sanchezi necessita di vasche abbastanza cupe e poco illuminate ma al tempo stesso ricche di vegetazione,radici e piante galleggianti che ricreino il suo habitat naturale in aggiunta sarebbero l'ideale.
come tutti i piranha è un pesce di fiume, quindi in natura soggetto a forti correnti, possiamo ricreare lo stesso effetto con delle pompe di movimento,che oltre a far sentire a proprio agio il pesce,aiuta lui a crescere sano e forte sviluppando la muscolatura e smaltendo eventuali masse adipose in ecceso dovute alla sovralimentazione!

LITRAGGIO:essendo tra tutti il serrasalmus,quello che meno cresce non necessita di litraggi incredibili,vasche da 100/150 litri netti possono bastare (questo non vuol dire che fornirgli un litraggio maggiore non gli giovi),ovviamente La vasca dovrebbe essere sviluppata in lunghezza, si consiglia un acquario 100/120cm di lunghezza ed una profondità che può anche essere di soli 40cm per un singolo esemplare. 

VALORI:  benchè sia sempre difficile fornire un range di valori preciso e affidabile quando si parla di pesci wild,in questo caso visto che la zona da cui proviene è abbastanza delimitata si riesce a fornire valori indicativi abbastanza precisi!
vivendo prevalentemente in acque bianche i valori ideali risulteranno piu alti rispetto a gran parte di quelli raccomandati solitamente
ph 7.5/8.5 kh 5/8 Gh 8/12 No2 0 mg/l No3 <30 mg/l temp.tra i 24¬į e i 29¬į


SPECIE COMPATIBILI: come tutti i serrasalmus ha una spiccata territorialità,ma ha uno strano comportamento,infatti in natura è solito vederlo aggregato a gruppi di nattereri piuttosto che a grupi del suo stesso genere.
in acquario si consiglia di allevarlo singolarmente ovviamente,ma non sono poche le prove di convivenza fatte con altri membri della sua spece (finite quasi sempre rovinosamente),mentre si riscontrano buoni risultati di convivenza con piccoli gruppi di pigocentrus nattereri in cattivita!


ALIMENTAZIONE E NATURA IN ACQUARIO:¬†In natura la specie si nutre di piccoli pesci ed attacca le pinne di quelli pi√Ļ grandi, in alcune occasioni sono stati osservati mentre si nutrivano di semi e ci sono segnalazioni di attacchi ad alcune piante in acquario.
Esami stomacologici non hanno rilevato però sostanziali resti vegetali, pertanto l'alimentazione in cattività può essere simile a quella di altri Serrasalmidi: Carne una volta a settimana (pollo,tacchino,quaglia,manzo,vitello,cavallo), pesce fresco o surgelato, polipo, seppie,totani, gamberi (si consigliano le mazzancolle grige visto il loro alto contenuto di carotene),persico,trota,trota salmonata,latterini,salmone e alici(somministrare questi ultimi 2 non di frequente visto che sporcano parecchio l'acqua,meglio se prima dei cambi settimanali);si consiglia inoltre per completare la dieta di integrare alga spirulina e vitanime ad uso acquariofilo!

 RIPRODUZIONE: tra maschio e femmina non c'è diformismo sessuale; il sesso dell'esemplare si riconosce solo durante l'accoppiamento.non si hanno notizie di avvenute riproduzioni in cattività fino ad ora

CONCLUSIONE: Il Serrasalmus sanchezi è un serrasalmus molto apprezzato dai piranhofili,per il fatto che non necessita di grosse vasche,se adeguatamente allevato diventa un pesce estremamente spavaldo,che non esita ad attaccare oggetti inanimati in vasca e attraverso il vetro,si consiglia assolutamente l'allevamento per chi ha gia un minimo di esperienza in ambito piranhofilo!