Guide e Recensioni

Il Genus Serrasalmus

Dettagli
INTRODUZIONE

Il genere Serrasalmus √® il principio della attuale classificazione dei piranha e il posizionamento pirambeba. Esso si basa sulla specie pi√Ļ antica,(il Serrasalmus che ora √® considerato un vero e proprio genere, un tempo era una semplice classificazione distinta per famiglia,come se noi oggi chiamassimo un pesce invece che spilopleura o maculatus semplicemente con il nome del gruppo in cui rientra)
Questo genere è stato creato per il Salmo rhombeus (Linnaeus, 1766),che fu la prima specie posta nel genus.
i piranha che rientrano in questo genere sono quelli che si nutrono prevalentemente di pinne(soprattutto quando sono in età giovanile) passando successivamente al pesce intero raggiunta l'età adulta (Goulding, 1980; Machado e Garcia, 1986; Nico e Taphorn, 1988; Nico, 1990).

Una nuova specie di Serrasalmus recentemente scoperte in Venezuela si crede che mangi le piante(Machado, 2003), ma in questo momento, la specie resta non descritta e senza un nome ben preciso. 
Come i pygocentrus, gli scienziati oggi hanno capito che questi pesci si nutrono di una grande varietà di alimenti tra cui piante e semi.
Non sono pi√Ļ ci√≤ che consideravano strettamente fitofagi (le pinne degli altri pesci vanno comunque a comporre una parte fondamentale della loro dieta)
gli Hobbisti per lungo tempo hanno in gran parte ignorato questa parte della dieta dei Serrasalmus e hanno provato a far convivere i piranha di questo genus con altri pesci non appartenenti alla figlia dei piranha,per poi imparare a loro spese che le pinne dei coinquilini venivano divarote.


Il genere ha molti problemi ed è soggetto a continui studi e variazioni perché molte specie di piranha sono stati inseriti in questo singolo gruppo da parte di studiosi e autori storici senza studiarne a fondo le caratteristiche. 
Essi formano un gruppo naturale diverso dagli altri Characidae,le differenze si notano nell'addome seghettato che presenta una serie mediana di placche ossee a spigoli vivi(serrae),dalla forma compressa del corpo che porta allo sviluppo del dorso in altezza piuttosto che in lunghezza,dalla lunga pinna anale con base obliqua e dalle piccole piccole scaglie.

Molte di queste specie sono state descritte sulla base di un singolo esemplare, come Serrasalmus niger (Schomburgk 1841) e S. boekeri (Ahl 1931). lo studio di quest'ultimo è stato basato su un campione vissuto in acquario e senza sapere la località precisa da cui proveniva. 
secondo il famoso studioso Géry,il S. niger non è nient'altro che un enorme esempio di S. rhombeus come riporta nei suoi trattati(1977: 291).

Il genere Serrasalmus nel suo complesso è molto confuso, Questi pesci in particolare quando sono avanotti, sono molto simili ai piccoli Pristobrycon. 
Molta poca ricerca è stata fatta in passato sui cambiamenti evolutivi della maggior parte delle specie,i Serrasalminae sono caratterizzati dai loro continui cambiamenti in fase di crescita che in alcuni casi può portare a evoluzioni morfologico/livratici tali da trarre spesso in inganno i biologi che li studiavano,andando cosi a classificare centinaia di speci diverse quando invece erano poche ma in diverse fasi di crescita.

Alcuni studiosi successivamente hanno cercato di ridurre il numero di specie facendo ricerche approfondite sul campo. Eigenmann (1915) ha riconosciuto 12 specie nel genere Serrasalmus. Norman (1929) ha ridotto il numero a 8 specie,successivamente Géry (1972), ha riconosciuto 2 nuove specie in Guyana: S. rhombeus e S. eigenmanni.
Continuando i suoi studi arrivò nel 1977 a dichiarare che esistevano solo 9 tipi di serrasalmus nel continente sud-americano


Il numero di specie nominato nelle ricerche,le difficoltà che si sono verificate per esaminare i vari campioni tipo,sparsi tra vari musei di Europa e America, la perdita di alcuni campioni di studio e la mancanza di buone descrizioni in ambito scientifico sono stati un ostacolo non indifferente per lo studio di questi pesci in maniera chiara e approfondita.
Questo gruppo è molto importante e ha bisogno di essere rivisto con descrizioni migliori, considerando la loro ecologia e importanza economica in rapporto alla filogenetica e la biologia.


Anche oggi, con l'avvento dello studio basato sul DNA i problemi persistono;In gran parte dovuti a problemi tassonomici.
Vista la confusione continua e la complessità, il lavoro rimanente è ancora notevole,i Futuri studi riguardanti la filogenesi dei serrasalminae dovrebbero includere: 
1)confronti genetici basati sullo studio del DNA,analisi anatomica di nuovi campioni e rianalisi di esemplari pi√Ļ vecchi.
2) la documentazione accurata degli esemplari esaminati, tra cui vouchering di tutto il materiale e la creazione di archivi fotografici degli esemplari studiati.(Freeman, B., Nico, LG, Ostentoski, M. Jelks, HJ e Collins, TM 2007).

Attualmente (2010) in un nuovo libro scientifico redatto da Hubert & Renno,intitolato Evoluzione del Neotropical Inchthyofauna (2010). è stata inclusa anche una nuova specie boliviana di serrasalmus (S. Odyssei). Questa specie è stata classificata con l'ausilio della banca del DNA (GeneBank). 
La specie ha una strana somiglianza con un'altra presente in Per√Ļ, ovvero il S. sanchezi.
Tornando alla fine del 1990 M. Jegu stava tentando di descrivere un piranha dal rio Catalao utilizzando il metodo del DNA. 
Anche se il pesce aveva un potenziale nome scientifico il suo studio non è mai stato completato e pubblicato.
Attualmente, tale nome scientifico e descrizione parziale rimane negli archivi privati OPEFE......Forse un giorno sarà rilasciato.

Infine,il posizionamento generico di queste specie in una famiglia o sottofamiglia è stata contestata per un certo numero di anni. 
l'avvento dello studio tramite DNA e gli studi fatti da M.jegu hanno portato la sottofamiglia originale Serrasalminae a cambiare nome in Serrasalmidae.


EVOLUZIONE STORICA DELLA FAMIGLIA SERRASALMUS


1 Linnaeus, 1766
Salmo rhombeus
Serrasalmus rhombeus

2 Spix & Agassiz, 1829
Serrasalmo nigricans

3 Valenciennes, 1836-1850
Pygopristis serrulatus
Serrasalmus marginatus
Serrasalmus serrulatus
Serrasalmo marginatus
Serrasalmus humeralis

4 Kner, 1858-1860
pygocentrus dulcis
Salmo tizoura
Serrasalmus maculatus
Serrasalmus melanurus
Serrasalmus elongatus

5 Cope 1872-1878
Serrasalmus aesopus
Serrasalmus iridopsis
Serrasalmus immaculatu

6 L√ľtken, 1875
Serrasalmo brandtii
Serrasalmus brandtii
Serrasalmus brandti

7 Eigenman, 1915
Serrasalmus aesopus
Serrasalmus gibbus
Serrasalmus hollandi
Serrasalmus rhombeus
Serrasalmus brandtii
Serrasalmus humeralis
Serrasalmus maculatus
Serrasalmus spilopleura
Serrasalmus elongatus
Serrasalmus humeralis-gracilior
Serrasalmus paraense

8 Norman, 1929
Serrasalmus brandtii
Serrasalmus eigenmanni
Serrasalmus hollandi
Serrasalmus rhombeus
Serrasalmus caribe
Serrasalmus elongatus
Serrasalmus marginatus

9 Mago-Leccia,1970
S. altuvei
S. eigenmanni
S. medinai
S. pingke
S. serrulatus
S. aureus
S. fernandezi
S. nattereri
S. rhombeus
S. spilopleura
S. caribe
S. manueli
S. notatus
S. scapularis

10 Géry, 1972
S. eigenmanni
S. rhombeus

11 Géry, 1976 GROUP A--rhombeus
S. albus
S. marginatus
S. sanchezi
S. brandtii
S. rhombeus
S. spilopleura

12 Géry, 1976 GROUP B-humeralis
S. eigenmanni
S. hollandi
S. nalseni
S. elongatus
S. humeralis

13 Géry, 1977
S. brandtii
S. hollandi
S. rhombeus
S. sanchezi
S. elongatus
S. humeralis
S. rhombeus-marginatus
S. spilopleura

LISTA UFFICIALE VALIDA FINO ALL'ANNO 1993

S. albus
S. caribe
S. elongatus
S. irritans
S. niger
S. scapularis
S. altuvei
S. coccogenys
S. fernandezi
S. medinai
S. pingke
S. spilopleura
S. aureus
S. eigenmanni
S. gymnogenis
S. nalseni
S. rhombeus
S. stigmaterythraeus

LISTA UFFICIALE AGGIORNATA AD APRILE 2012


S. altispinis 
Merckx, Jégu & Santos 2000
rio delle amazzoni, rio Uatum√£, Brazil

S. elongatus
Kner 1858
bacino del rio delle amazzoni e del rio orinoco: Bolivia, Brazil, Ecuador, Peru e Venezuela

S. humeralis 
Valenciennes 1850
bacino del rio delle amazzoni: Bolivia, Brazil e Peru

S. nalseni
Fernández-Yépez 1969
bacino del rio orinoco, Venezuela

S. sanchezi
Géry1964
rio Ucayali, Peru

S. altuvei
Ramirez 1965
bacino del rio orinoco, Venezuela

S. geryi
Jégu & Santos 1988
rio Tocantins , Brazil

S. irritans
Peters 1877
rio Orinoco, Venezuela

S. neveriensis
Machado-Allison, Fink, López Rojas & Rodenas 1993
fiumi costieri del Venezuela

S. serrulatus
Valenciennes 1850
bacino del rio delle amazzoni e rio Essequibo, Brazil, Guyana e Peru; 

S. auriventris
Burmeister 1861
Rio paranà,argentina

S. gibbus
Castelnau 1855
bacino del rio Tocansis, Brazil

S. maculatus
Kner 1858
rio delle amazzoni,rio Paraguay,rio Paran√°; Argentina, Bolivia, Brazil, Colombia, Paraguay, Peru e Uruguay

S. nigricans
Spix & Agassiz 1829
bacino del rio delle amazzoni, Brazil

S. spilopleura
Kner 1858
rio Guaporé ,rio Paraná River: Argentina and Brazil

S. brandtii
L√ľken 1875
rio S√£o Francisco, Brazil

S. gouldingi
Fink & Machado-Allison 1992
rio delle amazzoni e rio Orinoco: Brazil e Venezuela

S. manueli
Fernández-Yépez & Ramirez 1967
rio delle amazzoni e rio Orinoco; Brazil and Venezuela

S. nigricauda
Burmeister 1861
provincia di Santa Fé, città di Rosario, Río Paraná: Argentina

S. compressus
Jégu, Leao & Santos 1991
rio madeira,Brazil 

S. hastatus
Fink & Machado-Allison 2001
rio Negro, Brazil

S. marginatus
Valenciennes 1837
rio Paraguay,rio Paran√° e rio Uruguay

S. odyssei
Hubert [N.] & Renno [j.-F] 2010
rio San Martin e Rio Paraga, Bolivia

S. eigenmanni
Norman 1929
rio delle Amazzoni e fiumi della Guyana: Brazil, French Guiana, Guyana, Suriname e Venezuela

S. hollandi
Eigenmann 1915
rio Madeira, Brazil 

S. medinai
Ramirez 1965
rio Orinoco , Venezuela

S. rhombeus
Linnaeus 1766
bacino del rio delle amazzoni,rio Orinoco, fiumi del nord e della est Guiana, fiumi del nord del brasile e nei corsi d'acqua costier; Argentina, Bolivia, Brazil, Colombia, Ecuador, French Guiana, Guyana, Peru, Suriname e Venezuela

TRATTO DA DOCUMENTAZIONE OPEFE
COPYRIGHT OPEFE & Frank Magallans